Fondi di investimento, convengono? Quanto costano realmente?

24.03.2023

Si parla di uno degli strumenti finanziari più venduti in Italia da Banche, Poste Italiane e Assicurazioni: i fondi di investimento!!
Vedremo brevemente cosa sono, cosa nascondono e una possibile alternativa a minor costo.
Buona lettura!! 


Si dice che l'unico pasto gratis in finanza sia la diversificazione, cioè investire in più strumenti finanziari in modo da diminuire il rischio e ottimizzare i guadagni. Per questo motivo almeno una volta nella vita vi avranno proposto un fondo di investimento. Quello che di sicuro avranno omesso di dirvi sono i suoi costi di gestione, ma andiamo per gradi…


Cos'è un fondo di investimento?

Un fondo di investimento non è altro che un contenitore di altri strumenti finanziari (banalmente azioni e/o obbligazioni). Il suo valore è quindi dato dall'andamento di mercato dei prodotti finanziari al suo interno.

E' possibile prevederne il comportamento?

Un fondo di investimento ha un indice di riferimento detto benchmark. Diciamo che il gestore del fondo dovrebbe essere tanto bravo da sovraperformare il benchmark di riferimento creando un guadagno per voi. Indovinate un po'?!? il 90% dei fondi nel lungo periodo non solo non riesce a fare meglio dell'indice ma consegue un risultato molto inferiore rispetto all'andamento del mercato di riferimento.

Il fondo di investimento consegue risultati inferiori rispetto al suo indice di mercato


Esiste una soluzione migliore?

Quando molti anni fa comincia a studiare i mercati finanziari mi dissi "la soluzione sarebbe acquistare direttamente l'indice". Tutto questo si può fare comprando un ETF che è uno strumento finanziario che replica automaticamente il benchmark senza i costi di gestione dei fondi.

Che costi hanno?

I fondi di investimento hanno mediamente un costo del 2-3% annuo che viene decurtato dal capitale investito (questo è il motivo per cui gli investitori non se ne accorgono e sono convinti di non sostenere alcun costo) e che sale fino addirittura al 5% nel caso in cui il fondo sia inserito all'interno di una polizza (le famose polizze di investimento). Gli ETF costano mediamente uno 0.2-0.3% annuo, vale a dire un decimo rispetto ai fondi.

Perché non ve l'hanno mai detto?!?

Semplicemente perché gli intermediari finanziari guadagnano molto dal collocamento dei vari fondi di investimento mentre non guadagnano nulla dalla vendita di ETF. Buona parte dei costi di sottoscrizione e gestione ( quelli che il cliente non si accorge di pagare) vengono infatti retrocessi agli intermediari.

Il mio consiglio?

Ti invito a verificare se tra i tuoi investimenti ci sono fondi o addirittura polizze che investono in fondi e di approfondirne i costi domandandoti se ne valgono davvero la pena. In caso di dubbi, per una Consulenza Finanziaria Indipendente a Modena o ONLINE non esitare a contattarmi.

Dott. Michele Fornero - Consulente Finanziario Indipendente